È essenziale sottolineare che la copertura assicurativa è obbligatoria dal 14 luglio 2009 e deve aderire scrupolosamente ai requisiti legislativi del D.M. 7 del 2009. Questa normativa impone che l’Ente finanziatore e gestore dell’operazione, noto come Sponsor, sottoscriva un’assicurazione responsabilità civile per tutelare la salute dei pazienti durante lo svolgimento della sperimentazione, debitamente autorizzata.

La copertura assicurativa si rivela fondamentale in una serie di casi, fornendo una salvaguardia per gli interessi delle aziende e dei partecipanti agli studi clinici. Alcuni dei contesti in cui la polizza offre una protezione essenziale sono:

  1. Lesioni o danni ai partecipanti allo studio: La polizza copre le spese mediche, il ricovero in ospedale e, in alcuni casi, i risarcimenti per danni permanenti o invalidità causati ai partecipanti durante lo studio clinico.
  2. Responsabilità civile: La copertura assicurativa affronta i costi derivanti da cause legali intentate dai partecipanti allo studio o dai loro rappresentanti legali in seguito a lesioni o danni subiti durante la sperimentazione.
  3. Spese legali: La polizza sostiene le spese legali per difendersi da cause legali o contenziosi che possono sorgere durante lo svolgimento della ricerca clinica.

In sintesi, la copertura assicurativa mira a garantire una protezione finanziaria a tutte le parti coinvolte nella sperimentazione clinica, compresi gli sponsor, gli enti coinvolti e i pazienti volontari. Suddetta copertura fornisce una certezza in situazioni potenzialmente complesse, consentendo alle aziende di condurre gli studi clinici in modo responsabile e sicuro.


Leggi anche…

Assicurazione per la sperimentazione clinica

La polizza fidejussoria

La Responsabilità Civile professionale: una scelta saggia per ogni professionista


Informativa pubblicitaria

Prima della sottoscrizione leggere attentamente il prospetto informativo.

Richiedi informazioni

Lascia i tuoi dati e verrai contattato da un consulente Assix. Gratuitamente e senza impegno.